Home  /  Blog  /  Pagina Corrente

Come pulire gli infissi in PVC / ALLUMINIO / LEGNO

Contrariamente a quando si pensa anche gli infissi, al pari di tutti gli oggetti in movimento, ha bisogno di una manutenzione periodica, se si vogliono evitare fastidiose sorprese, come il mal funzionamento delle parti meccaniche e la perdita di prestazioni, e garantirsi una lunga vita del serramento.

E’ arrivata la primavera ed è anche giunto il momento di pulire le finestre in PVC. I serramenti in PVC sono di veloce e facile pulizia. Per la pulizia interna ed esterna dei serramenti in PVC  si consiglia di utilizzare acqua calda con sapone cremoso di tipo neutro e di asciugare con un panno morbido. In caso di sporco resistente si ottengono ottimi risultati con l’utilizzo di detergenti cremosi e in questo caso occorre risciacquare. Vi ricordiamo di non strofinarle mai i vostri infissi in PVC a secco poiché si caricano elettrostatica mente ed attirano una quantità maggiore di polvere.

TELAI E ANTE:
Proteggere il telaio di finestre/portefinestre e le persiane dagli agenti chimici acidi e da solventi, cementi o vernici che potrebbero danneggiare in modo permanente la finitura superficiale. A tal fine effettuare la pulizia con cadenza semestrale evitando di utilizzare detergenti acidi o alcalini o prodotti a base di ammoniaca o cloro.
Utilizzare quindi solo detergenti neutri (acqua e sapone o detersivo per auto) ed asciugare con un panno morbido. Se si desidera utilizzare vapore avere cura di mantenere una distanza dal serramento o dalla chiusura oscurante di almeno 40 cm.
 Evitare inoltre di pulire il telaio delle finestre/portefinestre e le persiane in momenti della giornata in cui questi possano essere esposti direttamente al sole o nei periodi invernali in cui possano invece essere esposti a temperature troppo basse.
In caso di telaio in alluminio-legno utilizzare un panno umido ed un prodotto adatto alla specifica finitura.

VETRO:
Il vetro non necessita generalmente di particolari precauzioni, la pulizia può avvenire con il semplice utilizzo di acqua pulita o con prodotti non alcalini comunemente in commercio, 
Anche in questo caso effettuare la pulizia quando il vetro è a temperatura ambiente.

ACCESSORI E FERRAMENTA:
Verificare annualmente il corretto funzionamento e lo stato di usura di cardini, cerniere, maniglie e di tutte le parti meccaniche rilevanti ai fini della sicurezza. Pulire e lubrificare periodicamente i relativi meccanismi di chiusura (serrature, cerniere, maniglie) con prodotti specifici comunemente in commercio ed utilizzando un pennello a setole morbide.
Pulire infine le asole di drenaggio rimuovendo polvere ed otturazioni che potrebbero compromettere il deflusso all’esterno dell’acqua.

GUARNIZIONI: 
Controllare annualmente le guarnizioni fermavetro e quelle all’interno del serramento per verificarne l’integrità e l’elasticità necessaria per garantire una buona tenuta all’aria. Pulire quindi le guarnizioni servendosi di uno spray di silicone ed evitare detergenti acidi.

Non utilizzare raschietti metallici, coltelli, lana d’acciaio o polveri abrasive sulle finestre/portefinestre e le persiane e in particolare sulle guarnizioni e sulle parti vetrate al fine di evitare danni o graffi permanenti. Servirsi piuttosto di spatole di legno o plastica.

Buon lavoro!